.
Annunci online

laBANDAdelTORCHIO
Signori si nasce ed io lo nacqui.
 
 
 
 
           
       

per S.
la mia compagna..

Questo amore
 improvviso.. 
Così spontaneo
forte..  deciso..
Così entusiasta
Questo amore mio.. tuo.. 
Questo amore temerario..
Ci ha risvegliato dal torpore..
di ferite ancora aperte....
Questo amore maturo,  infantile..
Questo amore che pulsa giorno..
e notte.. senza tempo.. 
Questo amore che si addormenta.. ..
e si risveglia…  ogni mattina
Questo amore che balliamo.. ogni mattina.. .
Quest’amore che mi piaci..
Mi piaci quando ridi… 
perchè mi illumini.. 
mi immergi di luce..
mi ubriachi di allegria..
Amo in te.. questa voglia di ridere..
e scherzare..
Di riflettere e pensare..
Amo in te quella voglia di partire all’improvviso..
Amo in te i tuoi lamenti mattutini…..
Amo in te il parlare la notte..
Amo in  te..
La tua attenzione..
il tuo modo di amare..
 la tua mente..  
Ed Il tuo corpo
Il tuo corpo
disegno astratto dei miei desideri.. 
percorso impervio di infiniti piaceri..
incarnazione di fantasie..
il tuo corpo
che bramo.

L'amore al primo posto.. prima di ogni cosa..
l'amore è l'emozione che da colore... alla vita..
senza amore si può vivere..
ma vivere con l'amore è
tutta un altra storia.....!

Per dovere di cronaca.. la poesia..
è una fusione arrangiamento..
di tre poesie magnifiche..
Mi piaci quando taci Pablo Neruda
Questo amore di Prevert
Ode al vino di Pablo Neruda

Non sono un poeta.. 
nè sono un intellettuale..
sono piuttosto ignorante.. 

SOMMARIO  BLOG
  
altre web- opere
 
Il mio primo sito
 
Approccio politico alla fotografia

Approccio satirico alla fotografia  

Germania giugno 2005
 

Cuba luglio 2006



RASSEGNA STAMPA

 

 

       
     

 

  

   
  
  

  

 

Locations of visitors to this page

 
5 aprile 2008

L'arte subliminale del piacere





L'uov' ro' casatiell!!!!

L'uovo del casatiello.. rigorosamente di mammà!!!

Una vera arte...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. casatiello uovo piacere cucina arte

permalink | inviato da laBANDAdelTORCHIO il 5/4/2008 alle 15:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

26 marzo 2008

La guerra dei Roses...

La convivenza è na cosa dura..... e scattano le guerre......
stasera... il problema piuttosto grave riguardava la...



Si la PASTA E PATANE (traduzione dal Napoletano Pasta e Patate)

BRODOSA o AZZECCATA?

A me piace bella azzeccata... nzvat direi... che quando infili il cucchiaio.. fa SQUUASH quel rumore tipico delle cose azzccat'

Alla mia bella piace brodosa... di quelle che fai SPLASH!!!

insomma na guerra!!!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pasta e patate...

permalink | inviato da laBANDAdelTORCHIO il 26/3/2008 alle 22:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

16 ottobre 2007

Eccomi..

Perdonate l'assenza.. cari bloggamici!
Per un poco mi ero dato alla carta stampata..
il Quotidiano della Sera di Roma
un giornale interessante perchè dava molto spazio ai singoli municipi
ma.. non pagano mai... e francamente "lavorare stanza" figuriamoci
"lavorare gratis!"

Intanto... Il PD è una realtà, una realtà drammatica visto che il Kaizer oramai con vari
proclami delinea una politica sempre più riformista e quindi
sempre più lontana dall'esigenze reali di una parte immensa del popolo italiano
che non ce la fa...  Veltroni Superstar

Il Governo continua la sua delusione atomica.. nei confronti di chi l'ha votato sperando di cambiare le cose che invece sono rimaste le stesse..

Gli stipendi sono ancora in LIRE mentre i prezzi sembrano orami essere in Sterline Inglesi!
La precarietà è rimasta tale e quale a prima.. cosi come la Legge Biagi...
i mutui salgono... 
la benzina anche..
luce e gas ancora..
molti contratti ancora non sono stati ristipulati nonostante la scadenza pluriennale
si profila l'ennesimo colpo al Welfare italiano che si star trasformando in un nostalgico ricordo..

Ancora viene dato spazio in Italia a gente insulsa..
Storace e Cuffaro..

Berlusconi si è sbiadito..

La Sinistra stenta ad unirsi.. e viene ad essere
sempre piu il capro espiatorio di tutti i mali dei questo governo

Difficile avere ancora speranza... 
e in questa situazione devastante...
la voglia di scrivere qui.. mi è mancata..
non so se è un ritorno
intanto vi saluto!








permalink | inviato da laBANDAdelTORCHIO il 16/10/2007 alle 21:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

22 giugno 2007

GIUSTIZIA SI AVVICINA..Aldrovandi, 4 poliziotti rinviati a giudizio per omicidio colposo



Purtoppo le cose serie le fanno solo la sera.. tardi.. per distoglierci.. 
alla realtà che ci circonda..

 Mercoledì il gup di Ferrara ha rinviato a giudizio Paolo Forlani, Monica Segatto, Enzo Pontani e Luca Pollastri, i quattro agenti della polizia di Stato di Ferrara accusati di omicidio colposo per la morte di Federico Aldrovandi, avvenuta il 25 settembre 2005 durante un intervento della polizia. Ed è stata fissata per il 19 ottobre la prima udienza del processo, a Ferrara, a carico dei quattro poliziotti imputati per la morte del diciottenne.

L'opinione pubblica cominciò ad interessarsi del caso dopo che la madre di Federico, Patrizia Moretti, un anno e mezzo fa aprì un blog che diventò un caso nazionale e fece riaprire l'inchiesta. Come si legge nella richiesta di rinvio a giudizio firmata dal pm Nicola Proto e dal Procuratore capo Severino Messina, i quattro poliziotti delle «volanti» hanno ecceduto «i limiti dell'adempimento di un dovere». Un eccesso colposo che ha «cagionato o comunque concorso a cagionare il decesso di Federico Aldrovandi» e che ha portato la Procura a richiedere per gli agenti il processo: un reato per cui, come recita il capo di imputazione, è prevista la pena dell'omicidio colposo.

I quattro agenti erano intervenuti all'alba del 25 settembre 2005 in via Ippodromo, dove era stata segnalata la presenza di un giovane in stato di forte agitazione. Durante l'intervento di polizia per immobilizzare il diciottenne, i quattro agenti, secondo la Procura, si sono resi responsabili di omissioni e imprudenze. In particolare, viene contestato il ritardo con cui chiamarono il 118; secondo l' accusa, inoltre, la condotta dei poliziotti è da considerarsi «imprudente», per aver «ingaggiato una colluttazione» con Aldrovandi «eccedendo i limiti del legittimo intervento».

Pur in superiorità numerica, prosegue il pm, gli agenti «percuotevano Federico Aldrovandi in diverse parti del corpo facendo uso di manganelli (due dei quali andavano rotti, ndr)». Un intervento che non si è fermato nonostante il ragazzo «in più occasioni» avesse chiesto di smettere «con la significativa parola basta, mantenendo al contrario lo stesso Federico Aldrovandi, ormai agonizzante, in posizione prona ammanettato, così rendendone difficoltosa la respirazione». Sia la posizione, sia lo sforzo compiuto durante la colluttazione, sono indicate come concause del decesso. Secondo i difensori, invece, questo nesso causale è tutto da dimostrare. 


http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=66918

http://federicoaldrovandi.blog.kataweb.it/federico_aldrovandi/2007/06/zona-del-silenz.html#comment-73506278

Anche chi l'ha visto farà un intervento!




permalink | inviato da laBANDAdelTORCHIO il 22/6/2007 alle 14:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

4 dicembre 2006

Strane notizie - Come si fa ad odiare chi usa i proventi del petrolio per il popolo?

Un certo Chavez ha nazionalizzato le materie prime del proprio paese (petrolio in primis)  in maniera da utilizzare i ricavi per offrire una sanità decente e gratuita a tutti, per costruire ospedali che fino ad allora mancavano, per sostituire le baracche con delle vere case  e spazzare via le favelas, , per offrire un piano di alfabetizzazione che ha ridotto di oltre la metà l'ignoranza del paese, ha abolito le licenze commerciali in maniera che i poveri potessero avere un bancariello dove vendere qualcosa, i ragazzi vanno all'università con uno stipendio seppur minimo,  nuove linee ferroviarie di un paese che non aveva mezzi di trasporto pubblici,  ha subito un tentativo di golpe, ha superato diverse elezioni e referendum, non ha mai usato la repressione,  i giornali del suo paese in mano ai vecchi oligarco-latifondisti-supericchi del pase.. sono tutti contro di lui...

eppure.. gli Stati Uniti d'America lo odiano.. lo infangano... lo vorrebbero morto...


Ancora una volta in America Latina un uomo ,
un grande uomo
contro tutto e tutti..
attraverso il potere democratico
prende il mano il paese e le sue ricchezze e ne fa regalo al popolo..
al povero popolo..
 

Sulla scia di Allende e Castro Chavez sta cambiando il Venezuela e l'America Latina
contro anche gli Assurdi Stati Uniti (di Bush per ora.... )

speriamo che questo processo si sposti in Africa dove ancora oggi una terra cosi ricca di tutte le principali materie prime al mondo.. ha un popolo che muore di fame...









permalink | inviato da il 4/12/2006 alle 16:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

26 giugno 2006

Spiccioli

Notizia Ansia 2006:
"Questo mondiale va dedicato a tutti gli italiani che vivono in Germania, tutti gli emigranti che si sono fatti e si fanno ancora il culo a tarallo per vivere!"




permalink | inviato da il 26/6/2006 alle 12:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

22 maggio 2006

Federico Aldrovandi, un'occasione mancata

E' stata piuttosto fredda l'accoglienza per Federico e la Mamma a Roma, venerdi sera... una Roma strana...  strafottente.. oscura..  che cammina oltre....

Poche persone, a mio parere molte meno di 100... 
moltissime madri di famiglia....  lode a loro..
pochissimi giovani...

Ma soprattutto una piazza oscurata,  senza luce, senza passaggio soprattutto di sera..
al massimo qualche turista che non conosce una parola di italiano.. 
automobili che sfrecciano rumorose

Una piazza comoda per le forze dell'ordine.. 
una piazza senza pubblico, senza gente. una piazza isolata...  lontana da occhi indiscreti..

In piazza i meno di cento già sapevano tutto o quasi tutto della vicenda..
l'obiettivo era di renderla visibile ad altri....
perciò era stata scelta Piazza Santa MAria in Trastevere

che la Questura per OMERTA' e COMPLICITA' non ha concesso.....

E' vergognoso come i diritti civili in Italia siano calpestati alla grande...
un ragazzo viene ucciso senza aver fatto niente... 
e la mamma non solo deve cercare di sopportare ciò...

ma la notizia viene combattuta, manipolata, tenuta sotto l'ombra delle istituzioni...
anche il PAPA si confà a tali prerogative.. ha parlato del nucleare... ma mai di Federico..

Negli STATI UNITI i poliziotti vanno anch in galera.. in ITALIA no..

L'unica persona che ha sempre mantenuto
la dignità quando aveva tutti i diritti per perderla è
La MAMMA di Federico 
la quale oltre alla  dignità ha anche lasciato trasparire la sua forte emotività di mamma ammazzata (la mamma muore col figlio... ) non riuscendo a leggere...
 la prima lettera scritta quando la POLIZIA la voleva imbavagliare... 

Gli organizzatori si sono dati un gran da fare... dalla piccola Nicoletta a Giorgio...
Anche il Manifesto ha pubblicato un articolo.. domenica..

Sinceramente mi aspettavo di meglio soprattutto e molti di più...

L'unica speranza è che ci sia una prossima volta.. e che vada meglio..
Intanto aspettiamo le deposizioni dei testimoni..

e non dimentichiamo che i POLIZIOTTI Interrogati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere... come Riina , Provenzano Pacciani e  Berlusconi.

Non dovrebbero avere l'ordine di rispondere..

Questa per me non può essere solo la lotta per Federico Aldrovandi
è anche la lotta contro un potere occulto, subdolo, dittatoriale
che ti ammazza a volte nel silenzio.. di una notte..
a volte durante le manifestazioni... 
ti pesta dietro le macchine
o nel buio di una caserma..
che fa agguati nelle scuole
nascondendo molotov e palpeggiano con i manganelli..
un potere con la sua vergognosa immunità..
un potere che ha sempre ragione..

molte sono le vittime..
Pinelli
Giorgiana Masi..
 Carlo Giuliani..
Federico Aldrovandi..
e nessun copevole..

E' incredibile come la lobby stato nasconde... nasconde nasconde..
non sappiamo niente della stazione di Bologna..
niente di Milano..
niente di Ustica..
coperture , false accuse, depistaggi..  capri espiatori..

Mentre le brigate rosse sono sempre state tutte prese..
catturate..  scoperte...   perchè agivano fuori dallo stato e contro lo stato..

Tutte le volte che c'erano politici e servizi segreti dietro.. 
giochi ed alleanza strane..
si è sollevato il solito
MURO DI GOMMA






permalink | inviato da il 22/5/2006 alle 12:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (57) | Versione per la stampa

10 maggio 2006

Una persona per bene


AUGURI PRESIDENTE




permalink | inviato da il 10/5/2006 alle 17:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (40) | Versione per la stampa

20 aprile 2006

Una festa di tutti

... 25 APRILE più che mai..



Roma 25 Aprile ore 10.00 da Porta San Paolo
fino al Campidoglio


Oggi piu che mai questa manifestazione è fondamentale
per la dignità del nostro paese.
Per riacquisire la memoria storica offuscata e denigrata
da venditori di tappeti e gentaglia da stadio.. 
 mentitori e falsi storici...

Oggi piu che mai occorre ricordare quanti hanno dato battaglia e molti sacrificato la loro vita per la nostra Libertà, Repubblica e Costituzione..

Oggi piu che mai bisogna ricordare quanti sono stati trucidati  senza ragione
da una parte malata dell'Italia con l'aiuto del nemico nazista..
dalle Fosse Ardeatine,
ai Fratelli Cervi
dagli eccidi Toscani..
alla strage di Caiazzo.. 
e tantissimi altri tenuti finora nascosti da Americani e DC
per arrivare alle deportazioni del ghetto di Roma e del quadraro..

Oggi bisogna ricordare come ci liberammo di  un ventennio,
il peggiore della nostra storia...

I testimoni viventi di quel meraviglioso momento storico italiano
sono quasi scomparsi tutti
a loro toccò combattere..
a noi tocca ricordare.. 
per spiegare alle  future generazioni..
come nacque la Repubblica Italiana..
da dove ha origine la nostra LIBERTA'


25 APRILE 2006:
L’ITALIA VOLTA PAGINA

I VALORI DELLA RESISTENZA E DELL’ANTIFASCISMO
PER FAR RIPARTIRE IL PAESE E DIFENDERE 
LA COSTITUZIONE NEL REFERENDUM DI GIUGNO

Festeggiamo con il 25 aprile la Liberazione dell’Italia dall’occupazione nazifascista e la fine di un regime ventennale che impose con la violenza una feroce dittatura, sciolse i partiti, i sindacati e le associazioni democratiche, perseguitò gli oppositori, varò le leggi razziali, portò l’Italia in guerra a fianco della Germania hitleriana.
Dalla lotta del movimento partigiano e dagli ideali della Resistenza, è nata la Costituzione repubblicana e antifascista.
Eppure mai come in questi ultimi anni, con le destre al governo, forti sono stati i tentativi di infangare la Resistenza e presentare questo grande atto di riscatto democratico e popolare come un’insensata lotta fratricida con torti ed orrori da dividere equamente. 
Insieme a ciò, si è anche voluto con una semplice maggioranza parlamentare, snaturare la nostra Carta costituzionale, attraverso la modifica di oltre 50 articoli, compromettendo i diritti fondamentali al lavoro, allo studio, alla salute, per ogni cittadino, e la stessa unità del Paese, con atti di disarticolazione istituzionale e l’abbandono al loro destino delle aree più svantaggiate.
L’impegno degli antifascisti, per queste ragioni, è più attuale e necessario che mai. L’Italia sarà infatti chiamata, nel mese di giugno, proprio quando ricorrerà il 60° della nascita della Repubblica, a pronunciarsi con un referendum per difendere la Costituzione. Un appuntamento di fondamentale importanza per il nostro futuro. 
Facciamo appello, in questo 25 aprile, all’Italia democratica e antifascista affinché, anche in questo caso, siano sconfitti i disegni di chi vorrebbe cancellare conquiste che sono state rese possibili dal sacrificio di centinaia di migliaia di uomini e donne, spesso al prezzo della vita. A loro, più che mai, va oggi il nostro ricordo, il nostro omaggio, la nostra riconoscenza. Ora e sempre.

COMITATO PERMANENTE ANTIFASCISTA
CONTRO IL TERRORISMO
PER LA DIFESA DELL’ORDINE REPUBBLICANO

ANPI-FIAP-FIVL-ANPPIA-ANED-ANEI
DS-LA MARGHERITA-PRC-SDI-PdCI-
CGIL-CISL-UIL-ACLI-Centro Puecher-
Familiari Vittime Strage Piazza Fontana
Fondazione Di Vitto

 




permalink | inviato da il 20/4/2006 alle 15:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (84) | Versione per la stampa

12 aprile 2006

Vittoria


SINISTRA AVANTI TUTTA!


CAMERA 5,8
SENATO 7,2
Provincia di Napoli 8,1


Analisi elettorale..

Dopo una notte e forse due.. di riflessione

 è giusto esultare per la vittoria per quanto striminzita...
 del centro sinistra e grande vittoria di Rifondazione Comunista !!!
Il compito che ci aspetta è arduo,
 ma forso proprio perchè siamo appesi ad un filo
ci impegneremo e governeremo alla grande.
 
IL risultato premia nettamente la sinistra
sia e soprattutto  quella vera (RifCom Comunisti italiani e verdi ) 
che quella piu moderata( DS)

rimandato a settembre Rutelli&Co. i moderati
devono ora moderare la loro moderazione...

bocciati per fortuna due partiti che erano pericolosi
La Rosa nel Pugno che sotto il tre.. romperà meno il cazzo..
 con la sua laicità punitiva, "guerrafondismo" (*PIR)  iperliberismo..
e  Alternativa Sociale... quota zero che è l'antistoria per eccellenza..

Insomma l'Italia si è spostata a sinistra seppur di poco..
 
Scende Forza Italia..
di molti punti ma resiste ... 
siamo in fase di digestione...
una difficile e cattiva digestione... 

anche la Lega sembra aver esaurito la sua forza... 
 
I giocattoli inventati dal Berlusca si sono rivoltati contro di lui..
sia la legge elettorale.. sia.. il voto all'estero... 
un segnale quindi che a parte farci fare una pancia di risate.. 
ci dice che gli italiani all'estero meritano grande rispetto ..
si sarebbero benissimo potuti vendere al Tremaglione.. 
li forse i giornali stranieri ci hanno aiutato...
 
Aspettiamo il governo con ansia....
e aspettiamo l'attuazione del programma.. dalla A alla Z!
 
 
*PIR= parola inventata dal redattore





permalink | inviato da il 12/4/2006 alle 10:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa

20 febbraio 2006

Una settimana intensa

CASO ALDROVANDI

Il ragazzo morto a Ferrara in circostanze sospette probabilmente è stato ucciso dai poliziotti.  La perizia del gruppo di avvocati dei genitori del ragazzo hanno rilevato che ad uccidere il ragazzo  è stata la pressione effettuata su di lui mentre era a terra già tramortito dalle percosse.. e quindi la morte è avvenuta per asfissia..  un poliziotto era sopra di lui...  forte di un governo mafioso corrotto delinquente e razzista che lo sta coprendo insieme ai suoi colleghi.. che schifo! Polizia MERDA !!!



MANIFESTAZIONE PALESTINA
Si è svolta regolarmente la manifestazione sabato per la PALESTINA nonostante i giornali compreso repubblica hanno cercato di dare spazio solo a eventi molto ma molto marginali..
 io ero li dall'inizio alla fine.. e di queste cose nemmeno l'ombra...
RIFONDAZIONE E DS hanno boicottato.. stanno subendo l'attacco mediatico di questa destra vergognosamente fascista e mafiosa. sembra che si abbia paura di dire PALESTINA LIBERA
o di dire che i militari uccisi a Nassirya erano dei burattini mandati a morire in teatro di guerra da uno stato bugiardo e poco coraggioso.. al figlio di uno dei carabinieri uccisi vorrei dire..
prenditela con chi ha mandato tuo padre a morire.. non con chi è contro ogni guerra..

LA DESTRA MAFIOSA  E XENOFOBA
Berlusconi un'altra indagine su di lui.. questa volta andrà in Procura?
Dopo il falso allarme su Aviaria e Unipol la destra continua a perdere colpi nascondendoli con una comunicazione violenta e falsa.
Calderoli e i neofascisti sono i simboli di questo governo..
E' orribile che ci sia gente che non se ne accorga..
italiani stupidi incollati al televisore che pensano che la vita sia il grande fratello e maria de filippi VERGOGNATEVI MAFIOSI DI MERDA

LE REAZIONI ALL'ETNOCENTRISMO AMERICANEUROPEO
AMerica Latina e MEdio Orientre si sono rotti i coglioni di subire eterne politiche imperialiste dettate dal gigante americano e dal gigante europeo...
in diverse maniere di sono ribellati..
L'america latina ha trovato per fortuna una via politica e democratica..
per metterlo nel culo agli americani..
Il medio oriente ancora subisce lo strapotere della religione e trasforma la sua protesta in una ondata di violenza vana e controproducente..
Certo è che la politica dei G8 dovrà cambiare..

TRADUZIONI FALSATE
esiste una sola agenzia che traduce in lingue europee. tutto ciò che viene dal medio oriente..
una compagnia fondata.. da un ex agente del MOSSAD..
Infatti si è scoperto a Londra grazie al nuovo Lord Major socialista Livingstone che molti libri tradotti dal palestinese in inglese sono stati tradotti falsificando il testo..
e dandogli una versione molto nazista..
probabilmente la stessa cosa è fatta con le traduzioni del primo ministro iraniano..

IL CASO IRAN
E' oramai chiaro che l'AMerica adesso sta lavorando al prossimo passo di Risiko.. attaccare l'Iran.. e inizia quindi con la sua falsa campagna mediatica. fatta di ingiuste e false accuse..
SI accusa l'Iran di voler dare vita ad un progetto nucleare ..
Israele già possiede segretamente delle armi nucleari e un piano di attacco dei paesi mediorientali.. Il motivo.. è che l'Iran probabilmente per la quotazione del petrolio vuole passare dal dollaro all'euro con conseguenze disastrose per gli USA
 

LA SCARAMANZIA
Venerdi 17 Febbraio
 alle ore 11.30 ACCIACCO LA CACCA
alle ore 15.00 mi comunicano l'aumento!!!










permalink | inviato da il 20/2/2006 alle 14:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (32) | Versione per la stampa

20 febbraio 2006

La coppa ITALIA 2006 è nostra!



GRAZIE RAGAZZI
NAPOLI VOLA NEL BASKET
SChiantata Una Buona Roma
MA SIAMO TROPPO FORTI!!!!!






permalink | inviato da il 20/2/2006 alle 10:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

1 febbraio 2006

I pericoli della religione

Basta poco oggi per capire il pericolo di una religione troppo forte all'interno della società che riesce a influenzare la vita di uno stato dal punto di vista politico oltre che sociale.

Basta guardare il medio oriente dove gran parte dei problemi geopolitici e di limitazione dei diritti umani sono legati allo strapotere della religione, e alla sua rigida applicazione come legge di stato.

Prendiamo un esempio... di questo paese.. ???? indovinate.. )

l’ordinamento giuridico nazionale poggia sulla legge coranica, la Sahari’a, mentre l’amministrazione della giustizia è affidata ad appositi tribunali religiosi.

.
I risultati di tale situazione:
1) Pena di morte 
  per omicidio, stupro, rapina armata, traffico di droga (anche droghe leggere) , stregoneria, adulterio, sodomia, omosessualità, rapina su autostrada, sabotaggio, apostasia (rinuncia all’Islam). con un numero di esecuzioni tra i più alti al mondo. Pena di morte inflitta con
 decapitazione (in pubblico.. ) lapidazione (sempr epubblica )  e in alcuni casi crocifissione..
a questo si aggiunge la sommarietà dei processi.. senza avvocati e contraddittorio..

2) Punizioni corporali come le frustate o le amputazioni sono considerate come pene giudiziarie aggiuntive; in caso di furto grave lo Huddud, ossia la casistica di punizioni fisse prevista dalla Shari’a, prevede l’amputazione incrociata di mano destra e piede sinistro. Immagginate la tortura.. quanto viene utilizzata.. se si può addirittura amputar un braccio..

3)
le detenzioni arbitrarie, l’ampio uso di strumenti di tortura e di pratiche crudeli come le amputazioni e le frustate, produce una immensa persecuzione di gruppi di oppositori politici e di minoranze religiose, (è vietato parlare male del governo della famiglia reale e della religione musulmana. ) molto tragica la situazione dei cittadini stranieri che venono dai pesei poveri.. che a volte accettano la loro condanna a morte firmando documenti in arabo.. una lingua che non conoscono.. (soprattutto asiatici.. )

4) La situazione della donna è veramente pessima: a parte nell'abbigliamento, sempre ricoperte del velo.. sempre divise dagli uomini (nel luoghi pubblici, nelle feste private.. )
non possono guidare la macchina....  non possono viaggiare da sole.. se non accompagnate da un maschio.. o se non hanno un permesso scritto da un parente maschio.. niente voto per ora.. nonostante delle promesse.. e niente lavori pubblici.. (anche qui per fortuna qualcosa ma minima sta cambiando.. ) imagginate i diritti di una donna in un processo...

5) Una chicca... è vietato l'uso dei videotelefonini  ovunque.... e son previste delle pene..
due donne una volta ad un matrimonio scattarono delle foto e furono prima malmenate e poi arrestate... da altre donne visto che i matrimoni hanno una doppia celebrazione.. i maschi da una parte le donne dall'altro..

Questo un paese dove regna la religione.. dove ancora non esiste una cultura laica (si rischia la vita. ) .
 
La differenza principale tra l'Europa e il medio Oriente  proprio questa cultura laica.. che in Europa ci ha dato la possibilità di riscattarci dai secoli dell'oscuro medioevo.. e dalle tenebre dentro le quali ci voleva e ci vorrebbe ancora la Religione Cattolica... grazie alla cultura dei diritti francese e grazie alla filosofia tedesca...  
Ogni religione.. che cerca di prendere il potere in maniera diretta o indiretta diventa un pericolo per la società.. perchè nega diritti. perchè impone punizioni.. perchè umilia il progresso.. perchè umilia le emozioni umane.. pechè umilia l'essere umano in quanto soggeto fatto di passioni... amore..  piacere... e libertà...
abbiamo oggi un esempio anche in Europa... purtroppo..
l'ITALIA...
dove le leggi sulla fecondazione ci hanno portato al medioevo..
dove.. si sta ridiscutendo dell'aborto..
dove si criminalizza la droga leggera...
dove si negano i diritti ai proprio cittadini (omosessuali e PACS)

Sveglia Italiani..





permalink | inviato da il 1/2/2006 alle 12:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

27 gennaio 2006

Il giorno della memoria..



La storia della Deportazione e dei campi di sterminio, la storia di questo luogo, non può essere separata dalla storia delle tirannidi fasciste in Europa: dai primi incendi delle Camere di Lavoro nell’Italia del 1921, ai roghi di libri sulle piazze della Germania del 1933, alla fiamma nefanda dei crematori di Birkenau, corre un nesso non interrotto.

È vecchia sapienza, e già così
aveva ammonito Enrico Heine, ebreo e tedesco: chi brucia libri finisce col bruciare uomini, la violenza è un seme che non si estingue.

È triste ma doveroso rammentarlo, agli altri ed a noi stessi: il primo esperimento europeo di soffocazione del movimento operaio e di sabotaggio della democrazia è nato in Italia.

È il fascismo, scatenato dalla crisi del primo dopoguerra, dal mito della «vittoria mutilata», ed alimentato da antiche miserie e colpe; e dal fascismo nasce un delirio che si estenderà, il culto dell’uomo provvidenziale, l’entusiasmo organizzato ed imposto, ogni decisione affidata all’arbitrio di un solo.

Ma non tutti gli italiani sono stati fascisti: lo testimoniamo noi, gli italiani che siamo morti qui. Accanto al fascismo, altro filo mai interrotto, è nato in Italia, prima che altrove, l’antifascismo.

Insieme con noi testimoniano tutti coloro che contro il fascismo hanno  combattuto e che a causa del fascismo hanno sofferto, i martiri operai di Torino del 1923, i carcerati, i confinati, gli esuli, ed i nostri fratelli di tutte le fedi politiche che sono morti per resistere al fascismo restaurato
dall’invasore nazionalsocialista.

E testimoniano insieme a noi altri italiani ancora, quelli che sono caduti su tutti i fronti della II Guerra Mondiale, combattendo malvolentieri e disperatamente contro un nemico che non era il loro nemico, ed accorgendosi troppo tardi dell’inganno.

Sono anche loro
vittime del fascismo: vittime inconsapevoli.
Noi non siamo stati inconsapevoli. Alcuni fra noi erano partigiani e  combattenti politici; sono stati catturati e deportati negli ultimi mesi di guerra, e sono morti qui, mentre il Terzo Reich crollava, straziati dal pensiero della liberazione così vicina. La maggior parte fra noi erano ebrei: ebrei provenienti da tutte le città italiane, ed anche ebrei stranieri, polacchi, ungheresi, jugoslavi, cechi, tedeschi, che nell’Italia fascista, costretta all’antisemitismo dalle leggi di Mussolini, avevano incontrato la benevolenza e la civile ospitalità del popolo italiano.

Erano ricchi e poveri, uomini e donne, sani e malati. C’erano bambini fra noi, molti, e c’erano vecchi alle soglie della morte, ma tutti siamo stati caricati come merci sui vagoni, e la nostra sorte, la sorte di chi varcava i cancelli di Auschwitz, è stata la stessa per tutti.

Non era mai successo, neppure nei secoli più oscuri, che si sterminassero esseri umani a milioni, come insetti dannosi: che si mandassero a morte i bambini e i
moribondi.


Noi, figli cristiani ed ebrei (ma non amiamo queste distinzioni) di un paese che è stato civile, e che civile è ritornato dopo la notte del fascismo, qui lo testimoniamo.

In questo luogo, dove noi innocenti siamo stati uccisi, si è toccato il fondo delle barbarie.

Visitatore, osserva le vestigia di questo campo e medita: da qualunque paese tu venga, tu non sei un estraneo.

Fa che il tuo viaggio non sia stato inutile, che non sia stata inutile la nostra morte.

Per te e per i tuoi figli, le ceneri di Auschwitz valgano di ammonimento: fa che il frutto orrendo dell’odio, di cui hai visto qui le tracce, non dia nuovo seme, né domani né mai.


Primo Levi






permalink | inviato da il 27/1/2006 alle 12:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa

10 gennaio 2006

Che emozione ti fà?

Diffidate delle clonazioni di questo blog.. 
questo post causa la presenza di concetti troppo difficili da capire..
viene leggermente cambiato...

Eh si vorrei fare tipo un referendum... su un tema che è tornato di nuovo..  in auge.. .
la frase detta dal Quattrocchi prima di essere ucciso in Iraq

premetto che provo certamente pietà per la morte di chiunque..
ma aggiungo che la morte non cancella colpe e peccati
(quelli reali non quelli della falsità cristiana  )
non so quanto il mercenario lo sia stato per bisogno o meno..
posso regalargli al massimo questo dubbio.. 
ma questo in fondo è anche un altro tema...

dicevo..  oggi
viene riportato addirittura il video...
in cui Quattrocchi dice..
"Vi faccio vedere come muore un italiano.."
e qui il referendum... 
  che effetto vi fà questa frase? 
quale emozione sentite.. nel leggerla sui giornali.. sui tg..
insomma si parla della frase.. cara la mia ospite di AN
spero che ora si capisca..

e vediamo le possibilità..
1) Orgoglioso.. italianamente orgoglioso.. che bello...
2) Indifferente.. sempre morto è.. il modo non conta
3) Che lui ha detto ciò.. non mi frega nulla.. sempre morto eh.. ma l'esaltazione della gente per questa frase..
A me fa venire mal di pancia. per non dire che fa cagare...
  


Si capisce meglio? spero di si..
il mio motivo..
Se ad oggi 2005 i valori che devono essere trasmessi sono questi del coraggio in guerra.. allora.. penso proprio che non abbiamo capito un cazzo...   a breve forse celebreremo le guerre di oggi come quelle del passato?

PS
Qualce mese fà per esempio al Pantheon in pieno centro di Roma
ho assistito ad un MESSA in SUFFRAGGIO
di FRANCO..
da parte di reduci o nipoti di reduci dei fascisti che combatterono
in Spagna a fianco dei fascisti spagnoli contro il Governo Democratico eletto dal popolo spagnolo..

ero li per visitarlo.. me ne andai disgustato..
insieme a delle turiste spagnole che
non credevano ai loro occhi..
Que Verguenza!




permalink | inviato da il 10/1/2006 alle 11:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (-86) | Versione per la stampa

9 gennaio 2006

Ritorno...

"Chi  è stanco di Londra è stanco della vita"
diceva il dottor 
Johnson 

Eh si, è proprio vero.. Londra non ti delude mai..
con i suoi milioni di colori.. profumi.. rumori..
con i suoi splendidi pub.. musical..
il meraviglioso.. mercato Camden Town..
l'arte famosa e meno famosa..
la sua civiltà..
la sua multiculturalità.. 
una delle poche metropoli, forse la sola
cha ha conservato una sua identità..

Riviverla poi con una  ottima compagna di viaggio..
di vita..  e perfetta assistente alla regia..
è stato fantastico...
a lei.. 
ridedico la canzone in sottofondo.. 
che mi dedicò lei..
vale lo stesso?


p.s.

al ritorno per fortuna due piacevoli notizie...
il Napoli Calcio vittorioso ancora..
ma soprattutto..
la CARPISA NAPOLI BASKET DEVASTA LA LOTTOMATICA ROMA...
un trafiletto dice..
".. la giocata di Sesay (ala del Napoli) che regala il più 27
rischia di far crollare il palazzetto.. "




permalink | inviato da il 9/1/2006 alle 14:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

5 gennaio 2006

Buon anno...

Settantasei anni, cieco, costretto sulla sedia a rotelle: il 17 gennaio 2006  finirà davanti al boia. Il governatore della California Arnold Schwarzenegger ha escluso la possibilità di una udienza destinata ad esaminare la richiesta di clemenza di Clarence Ray Allen, condannato a morte per tre omicidi compiuti su suo ordine, mentre scontava una condanna all'ergastolo, sempre per omicidio.

Un bel modo democratico di iniziare l'anno.. 

stasera parto per Londa...  e vi auguro
BUONA BEFANA




permalink | inviato da il 5/1/2006 alle 14:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

20 dicembre 2005

Mi dispiace

Mi dispiace
per coloro che vorrebbero infangare la memoria di quanti hanno combattuto e perso la vita per la libertà e democrazia del nostro paese ridando dignità al popolo italiano..

Mi dispiace
per coloro che vorrebbero paragonare i loro gesti.. e i simboli ai nostri..

Mi dispiace
per coloro che vorrebbero riscrivere una storia già scritta..

Mi dispiace
per coloro che vorrebbero far cadere il silenzio su un passato dal quale non si prescinde..

Mi dispiace per tutti questi.. perchè...

LA STORIA SIAMO NOI..
NESSUNO SI SENTA OFFESO..


 




permalink | inviato da il 20/12/2005 alle 16:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (54) | Versione per la stampa

7 dicembre 2005

Democrazia e libertà



e quindi ANARCOINSURREZIONALISTATERRORISTAGOLPISTAFANKAZZISTA
come lei..





permalink | inviato da il 7/12/2005 alle 15:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (34) | Versione per la stampa

4 ottobre 2005

Si cresce parte seconda

C'è chi cresce e lo fa troppo in fretta e chi invece difficilmente riesce a farlo.. e non cresce mai..  poi ancora c'è chi cresce forse in maniera lenta.. e se ne accorge confrontandosi con gli altri..  e questo sono io...

sono cresciuto con al fianco sempre gli stessi amici.. da quando sono nato e dalla scuola.. senza mai cambiarli e senza mai tradirli o essere tradito.. e ancora oggi li ritrovo nella mia vita forse un pò di meno perchè vivo lontano da loro.. ma passassero anche venti anni ogni incontro sarebbe sempre lo stesso.. emozionante.. e divertente...
"MA ti ricordi quella vacanza a Torremolinos... " 
oppure
" Ci facciamo un torneo alla playstation?"   
eh si.. è proprio vero a vent'anni hai un'altra testa.. ma basta poco per rituffarti indietro di dieci anni..  e oggi.. la mia comitiva è stata sterminata.... no ma che avete capito? no no non ho 99 anni e sono un ex internato  di auschwitz, ne ho 31 .. e tutti i miei amici.. oramai si sono accasati.. uno ad uno.. il  primo 
mio cugino DEDU'  compagno di mille evventure (abbiamo condiviso dolori e piaceri, letti e doccie. e anche donne.... )  è stato il primo.. ad andarsene.. in matrimonio... e adesso ha un pargolo e ne aspetta un altro.. io ero testimone al suo matrimonio.. e li una lacrimuccia.. mi scappò.. ma era solo l'inizio..
sotto i colpi della mitragliamoglie.. sono caduti ad uno ad uno.. tutti..

Kozzamara... anche lui con un figlio....

Patroclo.. in attesa... di figlio..

ed oggi anche il famoso DECARO... mi ha annunciato.. il futuro matrimonio.. dopo solo 5 mesi di conoscenza.... !
agliagliai... siamo rimasti veramente in pochi direi... in due
Io e Marco.. 
Io.. anche se non oggi.. ci penso e speriamo che me la cavo
Marco in Etiopia non ci pensa molto.. per ora.. 
eh si come cambia la vita.. 
in fretta si passa..
dagli inviti alle comunioni..
a quelli delle feste di diciottanni...
da quelle della laurea..
a quella dei trenta anni..  
dai matrimoni...
ai battesimi..
e qualche funerale... purtoppo... 
a volte pensi che la vita in fondo è uguale per tutti..
è certo sembra cosi..
ma dipende molto da come la vivi....  
ricordo ancora la prima volta che ho insegnato.. ad un corso ..
ed ero passato per la prima volta dall'altra parte della cattedra..
mi chiedevo tra me e me
"E mo' a chi cazzo chiedo di andare in bagno?"
a questa domanda non c'è risposta..




permalink | inviato da il 4/10/2005 alle 15:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

13 settembre 2005

Si diventa grandi

Ci sono tanti modi per diventare grandi, o meglio per capire che si diventa grandi.. alcuni sono dovuti a fatti non legati a noi stessi.. in altri invece  ci si accorge che qualcosa dentro di noi è cambiato. L'importante e non spaventarsi e accettare i cambiamenti e apprezzare la novità che ci portano.

Uno dei motivi principali .. è il lutto.. lutto per la perdita di persone care..  quella per la perdita di amori.. in generale la sofferenza..  è fonte di riflessioni.. cambiamenti... consci ed insconsi..

Ma il motivo piu doloroso e lancinante e quando ti accorgi che non ti piacciono piu le stesse cose che ti piacevano.. e questi sono eventi molto traumatici... ...difficili da superare..  se devo dare uno sguardo al passato.. mi ricordo di quando all'improvviso.. non mi piaceva piu giocare.. a soldatini.. a subbuteo.. a nascondino.. gli album di figurine.. i cartoni animati..  
ed oggi.. 13 settembre.. ho fatto una cosa che mai pensavo di fare..
LIBERARMI DELLA PLAYSTATION...

eh si, lo so cari affezionati lettori.. l'ho fatto... dopo ben quasi dieci anni di assidua frequentazione dei circoli di Playstation.. me ne sono liberato.. vendendola al primo malcapitato..
mi ricordo quando interi pomeriggi o giornate.. finivano davanti ad un gioco.. Winning Eleven o Silent Hill.. quando per intere domeniche giocavamo dei tornei con gironi di qualificazione e finali.. 
e  la casa diventava uno stadio.. diviso in ben tre stanze.. due per il torneo di calcio.. ed una dedicata alle Vedove della Playstation.. le nostre ragazze che mettavamo a giocare a Palline per evitare che rompessero le palle.. perchè allora la Playstation era una droga..... e spesso amicizie storiche arrivavano alle mani..... e non ci guardava per giorni...  c'era chi quando perdeva si chiudeva in un silenzio tombale.. e spariva per settimane.. chi quando prendeva un goal iniziava a dire che l'avversario aveva premuto un tasto che gli permetteva di imbrogliare.. chi ancora diceva che l'arbitro era cornuto... e il fuorigioco netto.. chi resettava per mandare a monte la sconfitta.. che ci cacciava di casa perchè era lui il padrone e doveva vincere.. chi gufava.. chi tifava.. chi urlava.. !  E poi all'improvviso.. quelle urla scompaiono.. la casa diventa vuota.. e quella Fonte di Giovinezza diventa una scatola nera.. senza anima... la vedi là ferma e non ti affascina piu... lei sembra chiamarti... ma tu sordo.. continui per la tua strada.. e giorno dopo giorno.. non la riconosci nemmeno più.. la trovi ingombrante.. non la sopporti piu.. e via.. decidi di liberartene.. certamente non rinnego.. i momenti vissuti con lei.. ma.. sono parte del passato.. ed oggi.. è un'altra storia..... e mi chiedo? con 120 euro che posso comprarmi?




permalink | inviato da il 13/9/2005 alle 15:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (41) | Versione per la stampa

22 luglio 2005

La canzone del momento...

ecco la mia canzone del momento.. quella che piu rispecchia il mio stato d'animo.. i miei desideri.. e paure.. quella che devo sentire perchè è la mia droga quotidiana.. quella che. i porterò.. con me..
lungo molti metri di strada...

Vorrei conoscer l' odore del tuo paese,
camminare di casa nel tuo giardino,
respirare nell' aria sale e maggese,
gli aromi della tua salvia e del rosmarino.

Vorrei che tutti gli anziani mi salutassero
parlando con me del tempo e dei giorni andati,
vorrei che gli amici tuoi tutti mi parlassero,
come se amici fossimo sempre stati.

Vorrei incontrare le pietre, le strade, gli usci
e i ciuffi di parietaria attaccati ai muri,
le strisce delle lumache nei loro gusci,
capire tutti gli sguardi dietro agli scuri
e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...

Vorrei con te da solo sempre viaggiare,
scoprire quello che intorno c'è da scoprire
per raccontarti e poi farmi raccontare
il senso d' un rabbuiarsi e del tuo gioire;
vorrei tornare nei posti dove son stato,
spiegarti di quanto tutto sia poi diverso
e per farmi da te spiegare cos'è cambiato
e quale sapore nuovo abbia l' universo.
Vedere di nuovo Istanbul o Barcellona
o il mare di una remota spiaggia cubana
o un greppe dell' Appennino dove risuona
fra gli alberi un' usata e semplice tramontana
e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...

Vorrei restare per sempre in un posto solo
per ascoltare il suono del tuo parlare
e guardare stupito il lancio, la grazia, il volo
impliciti dentro al semplice tuo camminare
e restare in silenzio al suono della tua voce
o parlare, parlare, parlare, parlarmi addosso
dimenticando il tempo troppo veloce
o nascondere in due sciocchezze che son commosso.

Vorrei cantare il canto delle tue mani,
giocare con te un eterno gioco proibito
che l' oggi restasse oggi senza domani
o domani potesse tendere all' infinito
e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...




permalink | inviato da il 22/7/2005 alle 11:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

14 luglio 2005

Traslochi vitali

Mancano poco al trasloco che mi vedrà emigrare verso il Quartiere Africano e mi farà abbandonare la Tiburtina...
da un quartiere popolare.. ad uno residenziale..
da un quartiere rosso ad uno bianconero...
da un quartiere con una identità vera ad uno con una identità costruita..

Solo al pensiero mi viene una stretta al cuore.. certo vado ad abitare da cari amici e pago di meno.. ma.. la Tiburtina sarà sempre la Tiburtina..

con i suoi mille colori.. la confusione.. il traffico.. il mormorio della gente.. quel passeggio delle studentesse... e quello di chi viene a sfoggiare dalla provincia il vestito nuovo...  il passeggio della famigliola che viene a prendersi un gelato.. e quello di chi vuole comprare a basso costo.. 

dal primo luglio sono esattamente tre anni.. che vivo qui... in questo quartiere che mi ricorda alcune zone care di Napoli.. e l'ho sempre definito un quartiere colorato pieno di mille risorse e di quelle botteguccie che in zone nuove non trovi piu... succhiate dalla concorrenza dei grandi supermercati.. 

dove trovi tutte quelle cose che solo i nonni sembravano avere,  
nascoste nei loro cassetti..

i miei occhi ricorderanno

il salumiere..
il calzolaio antico..
ll negozio di bambole..
il barbiere no global..
la ferramenta che sembra non avere nulla ma che dopo un'ora solo di attesa ti trova tutto...  basta avere pazienza. .. ..
il negozio di pane buono.. 
la gente di quartiere che si saluta in maniera umana e nient'affatto formale.. 
il vicino pazzo che alle tre di notte mette le mattonelle.. ..
e quello scassacazzo che la notte dice che tu ti lamenti in manier strana.... 
l'ascensore che si blocca un giorno si e uno no.. 
il semaforo pedonale che dura esattamente dieci secondi e devi correre per attraversare la strada sennò ti abbattono..  
la lunga fila alla posta dove leggi gli annunci delle case sempre piu costose e la gente si lamenta sempre delle stesse cose....  giusto per parlare.... 
il palio di carnevale che trasforma il quartiere in un piccolo paese di provincia...  
il deserto totale quando gli studenti scendono giu a casa per le feste.. 
le feste, una per ogni notte degli studenti che tutto fanno tranne che studiare..
i primi amori delle vicine appena arrivate..  
le riunioni di condominio alla fantozzi.. 
 .. la lavanderia del napoletano emigrato dieci anni fa... 
cosi come la pizzeria.. con la vera mozzarella di bufala.. ..   

infinite passeggiate.. infiniti incontri.. ed infinte emozioni..
 
ti porterò gelosamente nel cuore cara Tiburtina..
per i tuoi colori..  il tuo calore e la tua ospitalità..
che solo una vera POPOLANA ti può dare..  
 
 
  




permalink | inviato da il 14/7/2005 alle 11:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

5 luglio 2005

Napoli vista dagli occhi di una stravagante straniera

 Napoli è sicuramente una donna..
che ti attende a braccia aperte...
 
   se guardi la costa sembra proprio
così pronta ad accoglierti
una donna dalle forme generose, colorata, genuina...   
direi vera
e sicuramente piena di contraddizioni
ma forte.... capace sempre di rialzarsi in maniera dignitosa
e così sono anche i napoletani.

E riflettevo proprio su questo...
su questa perenne contraddizione
che vi rende unici
in continua sopsensione tra
il sacro e il profano
il dramma e la farsa...

Forse perchè non avete dimenticato le vostre origini antiche
magari l'influenza greca con le grandi tragedie
ma anche l'influenza spagnola da cui avete
ereditato i modi cerimoniosi.

Ma sopratutto tra me e Napoli
è scattato un amore a prima vista
un colpo di fulmine direi...
fin dalla prima volta in cui l'ho vista
e questo viaggetto mi ha solo dato la possibilità
di conoscerla meglio e di amarla in maniera più profonda
scoprendo la vera Napoli
quella che mi rimarrà più nel cuore...
quella dei quartieri spagnoli,
dei panni stesi,
di piazza Bellini,
dei presepi,
 del ragù della domenica,
 dei vecchietti che giocano a carte per la strada,
della pizza e della gente che mi ha
accolto con calore...

Voi napoletani siete umani, caotici, creativi e un pò fatalisti
tanti tirano a campà ma senza mai perdere
quell'entusiastico amore per la vita
che avete proprio nel sangue

Certo ci sono anche degli aspetti negativi
che ho notato...quelli che tutti noi che veniamo
da fuori notiamo...come la sporcizia o troppo lassismo,
il traffico e la maleducazione...
ma fosse solo questo...
parlando con le persone che ci vivono
ti rendi conto che i problemi sono altri
molto più forti... più radicati
e allora pensi che non è così facile vivere a Napoli....

Io ne ho subito veramente il fascino 
e sò per certo che quando tornerò
i miei occhi si riempiranno di colori
e il mio cuore si riempirà di gioia





permalink | inviato da il 5/7/2005 alle 14:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

22 giugno 2005

Per te.. dolce amore mio.. per questi giorni..

IL TUO SORRISO......

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l'aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l'acqua che d'improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d'argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d'aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amor mio, nell'ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d'improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, della luna,
riditela delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.




permalink | inviato da il 22/6/2005 alle 18:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

17 giugno 2005

.......... il compromesso..... storico............



..ecco a voi l'unico prodotto globalizzato accettato sulla mia tavola..




permalink | inviato da il 17/6/2005 alle 11:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

9 maggio 2005

L'ora di Religione



Il vecchio volto del guerriero è tornato.. in sè..




permalink | inviato da il 9/5/2005 alle 17:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

9 maggio 2005

7 Maggio

7 Maggio 1893 / 7 Maggio 1973 / 7 Maggio 2005

Il 7 maggio è una data importante perchè nacquero due importanti persone..
il nonno... detto O'Nò
e la mia amica Simona
il nonno è quello del 1893... che ora non c'è più.. anche perchè avrebbe ducient ann'..
che è morto comunque a 101 anni.. a ritmo di una canzone che inventai io..
"O nonn nun vò murì...."

la mia amica Simona invece ha fatt 32 anni... hu maronn..
e ci conosciamo dall'asilo dove eravamo nella stessa classe
e giocavamo a Batman a Robin.. (lei era un pò maschiaccio..)
oppure giocavamo
a Il Buono il Cattivo e la Principessa..
solo che la Principessa era Chicco..
un altro caro amico che essendo più buono
sottomettevamo sempre..
ed io e lei ci alternavamo nei ruoli...

il motivo del post.. è che..
il 7 maggio 2005 mi son dimenticato..
di farle gli auguri.. e non era mai accaduto...
e le chiedo scusa in pubblico..
SORELLA PERDONAMI!

ma spero che abbia capito..
che il grave errore era dovuto
al mio essere su
UNA NUVOLA ... 
in riva ad un lago...
con accanto una  preziosità..
che mi distoglie positivamente dalla realtà...
e che mi sofferma in maniera a volte serena a volte  turbolenta
e sempre emozionalmente intensa..
come se il tempo.. i giorni.. l'ora..
non esistessero ..
 
SCUSA SORELLA E ANCORA AUGURI E FESTEGGIAMO
STO FINE SETTIMANA.....

E adesso ti dedico sto pezzo di Kahlil Gibran
Sull'amicizia
-

E un adolescente disse: Parlaci dell'Amicizia.
E lui rispose dicendo:
Il vostro amico è il vostro bisogno saziato.
E' il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza.
E' la vostra mensa e il vostro focolare.
Poiché, affamati, vi rifugiate in lui e lo ricercate per la vostra pace.

Quando l'amico vi confida il suo pensiero, non negategli la vostra approvazione, né abbiate paura di contraddirlo.
E quando tace, il vostro cuore non smetta di ascoltare il suo cuore:
Nell'amicizia ogni pensiero, ogni desiderio, ogni attesa nasce in silenzio e viene condiviso con inesprimibile gioia.
Quando vi separate dall'amico non rattristatevi:
La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate, come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura.
E non vi sia nell'amicizia altro scopo che l'approfondimento dello spirito.
Poiché l'amore che non cerca in tutti i modi lo schiudersi del proprio mistero non è amore, ma una rete lanciata in avanti e che afferra solo ciò che è vano.

E il meglio di voi sia per l'amico vostro.
Se lui dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche la piena.
Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore di morte?
Cercatelo sempre nelle ore di vita.
Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.
E condividete i piaceri sorridendo nella dolcezza dell'amicizia.
Poiché nella rugiada delle piccole cose il cuore ritrova il suo mattino e si ristora.




permalink | inviato da il 9/5/2005 alle 11:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

4 maggio 2005

1 Maggio

Da tre anni che vivo a Roma non mi sono mai perso un primo maggio.. anche se solo per un attimo..  per la musica.. i motivi storici...  l'atmosfera.... l'ammuina... 

quest'anno devo dire che è stato veramente.. bello.... forse perchè sono arrivato molto tardi e quindi non mi potevo stancare... 

o forse perchè c'era la compagnia giusta... 
che ha reso invisibile la fiumana di gente nella piazza...
perchè non c'era altro che lei
quella che l'ha resa muta..
perchè non c'erano che le sue parole...
 quella che ha reso la piazza in bianco e nero
perchè c'erano solo i suoi colori.. i suoi sorrisi...
quella che ha reso la gente immobile...
perchè c'era solo lei che si moveva
ci sono state anche le nostalgie.....
 ma con ritorni immediati..
bambini che si perdevano..
stranimenti e chiarimenti..
tensioni e distensioni..


e poi
Jannacci.. Subsonica.. Bisio... De Gregori... Afterhours...
e ad incorniciare... la serata..  in un momento di pausa...
tra una canzone e l'altra...
esprimo un desiderio.. collegato a tanti altri....
e stranamente si esaudisce...

» La Storia «
La storia siamo noi, nessuno si senta offeso,
siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo.
La storia siamo noi, attenzione, nessuno si senta escluso.
La storia siamo noi, siamo noi queste onde nel mare,
questo rumore che rompe il silenzio,
questo silenzio così duro da masticare.
E poi ti dicono "Tutti sono uguali,
tutti rubano alla stessa maniera".
Ma è solo un modo per convincerti
a restare chiuso dentro casa quando viene la sera.
Però la storia non si ferma davvero davanti a un portone,
la storia entra dentro le stanze, le brucia,
la storia dà torto e dà ragione.
La storia siamo noi, siamo noi che scriviamo le lettere,
siamo noi che abbiamo tutto da vincere, tutto da perdere.
E poi la gente, (perchè è la gente che fa la storia)
quando si tratta di scegliere e di andare,
te la ritrovi tutta con gli occhi aperti,
che sanno benissimo cosa fare.
Quelli che hanno letto milioni di libri
e quelli che non sanno nemmeno parlare,
ed è per questo che la storia dà i brividi,
perchè nessuno la può fermare.
La storia siamo noi, siamo noi padri e figli,
siamo noi, bella ciao, che partiamo.
La storia non ha nascondigli,
la storia non passa la mano.
La storia siamo noi, siamo noi questo piatto di grano.


Non è facile crederci e prevedere... 
 ma nessuno mi può impedire di sognare..




permalink | inviato da il 4/5/2005 alle 12:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

13 aprile 2005

Contraddizioni ed emozioni

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Le migliori parole sono di Neruda per accettare le emozioni che a volte sentiamo.. capirle. .. farle fluire…
che ci fanno perdere il controllo di noi stessi aumentando le paure…
che ci fanno scoprire nuove cose..

Che fanno del nero il bianco…. che trasformano il coraggio in mille paure…

che ti fanno adorare anche una giornata di pioggia passata ad urlare…

e a dare mille calci a mille più cose..

che ti fanno essere contraddittorio.. senza saperlo..

che non ti aspettavi..

che chiedono verità nascoste e rispetto..







permalink | inviato da il 13/4/2005 alle 14:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

La mia regina.. e/o ragione di vita..
Riflessioni e disgressioni di una mente pensante
Ho ritrovato La mitica Principessa Zaffiro
Un amico che la pensa in maniera opposta alla mia
L'informazione indipendente
La dolce patafrulli
Capolinea! Scendere signori
Una cumpagnella
Concepire l'arte oggi!
L'Ambiente prima di tutto
Pensieri politici e dintorni
Politica al femminile
Michela
Giostre Mentali
Inviata Speciale
Volete capire le donne? provateci qui..
Bevo Assenzio
Un certo sorriso
Jonas da Napoli
L'ambiente di Fabio
Triton
Immagini
Lazzaro Blu
Ema & Tizi
Bloggerperfecto
Pomodorina
Controinformazione
Musica con classe
Da Cuba..
Gnagnoletta!!!
Dolce come il cioccolato
Draculia
Fiore di Campo
Diluvio
Vulvia
Se lo dice lei...
Un posto meraviglioso
La mia fede
La mia gioia
La mia religione
La mia lettura
Dal XV Municipio di Roma
Bread and Roses all'italiana



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     marzo